ARCHIVIO STORICO CIOCCOLATOMODICA.IT | 2008-2014

In questa pagina potrete trovare tutte le notizie che abbiamo pubblicato dal 2008 al 2014.
Troverete l'ultima news già aperta nella prima pagina, le restanti, sono disposte subito dopo, in ordine dalla più recente alla più obsoleta, distribuite per pagine da 15 notizie ciascuna.
Buona lettura!



 


Indice delle notizie della pagina 3

Scegliete il paragrafo che più vi interessa dall'indice seguente e cliccateci sopra, una volta aperto, la pagina scenderà automaticamente per posizionarsi su di esso. Per chiudere il riquadro utilizzare l'apposito pulsante nell'angolo in basso a destra del box.
Buona lettura...


 



Vai alla pagina:  7  -  6  -  5  -  4  -  3  -  2  -  1


Cioccolato Modicano taroccato

Cioccolatomodica.it

Cioccolato Modicano taroccato, aperto contenzioso

Voglio sensibilizzare i nostri lettori ed esortarli ad informarci su eventuali "tarocchi" trovati di Cioccolato Modicano e a tal proposito allego il servizio uscito su "LA SICILIA" del 21-11-2009 che tanto, ma forse non troppo, rumore ha creato, anche per i due personaggi della foto che sono schierati in prima fila a tutelare il nostro cioccolato a fianco del "consorzio a tutela del cioccolato modicano" di cui fanno parte, uno ne è anche vicepresidente il Sig. Carmelo Di Lorenzo dell'omonima pasticceria e Davide Puglisi della pasticceria Dolce Millennio, visto che qualcuno li aveva scambiati per "taroccatori" di cioccolato modicano.

Potete leggere la notizia cliccando sull'immagine qui a fianco.
Aiutiamo il consorzio a tutelare il cioccolato modicano con email di consenso.
Puoi inviarci una mail cliccando qui oppure scrivendo a gstracquadanio@businesscom.it

La redazione di cioccolatomodica.it
GIUSEPPE STRACQUADANIO

Chiudi

Showcolate: la festa del cioccolato che travolge i cinque sensi

Showcolate
Scarica il Documento Collegato

Per scaricare la brochure, cliccate sull'icona "PDF" qui a fianco

Chiudi

Vota La Mia Photo

Vi segnalo che potete votare con un semplice e rapido passaggio la mia ultima operafotografica SLIM partecipante al PremioTerna 2009, fino alle ore 18.00 di giorno 20 ottobre.
http://www.premioterna.it/it/scheda/slim
La sequenza fotografica è stata realizzata pressola Filarmonica del Lussemburgo in Piazza d'Europa, lo scorsomese.
Sarò lietodi comunicarvi il risultato alla fine della competizioneinternazionale.

Grazie tante.



vincenzo medica architetto
STUDIO BARNUM contemporary
via silviospaventa, 4
96017 noto - siracusa - sicily
+39 0931574797
+39 3476390763
vimedica@studiobarnum.it

Chiudi

Weekend Artistico a Noto - Sr

Cose Nostre V

Città di Noto
Assessorato al Turismo
Patrimonio dell'Umanità Unesco
NotArte artisti associati

presentano
nell'ambito dell'Autunno Netino

Foto Mafioso

C O S E N O S T R E
collettiva d'arte varia dei NotArtisti

03 0tt / 03 nov 2009

Centro di NOTOrietà
Ex Collegio dei Gesuiti
Corso Vittorio Emanuele Noto
h 17.00/20.00
venerdì e sabato h 16.00/24.00
domenica h 10.00/14.00 16.00/24.00
ingresso libero

all'interno del cortile VELATE COERENZE installazione urbana
di Vincenzo Medica

espongono: Mario Zuppardo/Gianni Andolina/Pietro
Giannone/Concetto Monaco Mimma Ragonese/Vincenzo Zirino/Anna
Turco/Salvatore Castellino/Anna Bialecka Emanuele
Alescio/Gaetano Bufalino/Gaetano Mantello/Angela Forte/Maria
Nanzarelli Sebastiano Bellobuono/Egidio Zuccarello/Maria
Chiara Pizzo/Giovanna Campisi Anna Corsini/Flavia
Lauretta/Nunzio Ucciardo.

allestimenti studio barnum - noto
a cura di vincenzo medica

 

mario zuppardo/ conversazioni con Antonello da Messina


OGNI VENERDì, SABATO E DOMENICA PIATTAFORMA ARTISTICA NEL
CORTILE DEL COLLEGIO........ESTEMPORANEE DI PITTURA E
SCULTURA PER I WEEKEND ARTISTICI NETINI
ANIMAZIONE ED INTRATTENIMENTO.. DIFFUSIONI MUSICALI..ZONA
RIPOSO..EPISODI ARTISTICI A SORPRESA

POSSIBILITA' DI ESPOSIZIONE serale GRATUITA ALL'INTERNO DEL
CORTILE. POSSIBILITA' DI ESIBIZIONE DI GRUPPI MUSICALI PER
RASSEGNA AUTUNNALE BA/ROCK PER INFO E CONTATTI 347
6390763..SPEDIRE MATERIALE DA VISIONARE A
vimedica@studiobarnum.it Convenzioni con i maggiori B&B e
ristoranti della Città. Possibilità di prenotazione
degustazioni presso lo storico Caffè Sicilia
(caffe.sicilia@fastwebnet.it) Un'ora dall'Aereoporto
Fontanarossa di Catania, 15 min dall'Autostrada.

VISITATE ANCHE IL G.A.N. GALLERIA CIVICA DI ARTE
CONTEMPORANEA DI NOTO, NELLO STESSO STABILE DEI GESUITI,
RISALENTE AL 1684 E RIAPERTO AL PUBBLICO QUEST'ESTATE.

 

 

 


------------------------------------------------------------
--------------------


------------------------------------------------------------
--------------------

------------------------------------------------------------
--------------------


Appello al Presidente della Repubblica

Da oggi, 3 ottobre 2009 Giornata del contemporaneo,
l'appello rivolto al Presidente della Repubblica Giorgio
Napolitano e aperto anche alla Ministra dell'Istruzione,
dell'Università e della Ricerca Mariastella Gelmini e al
Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Senatore Sandro
Bondi, è reso pubblico anche da noi per raccogliere altre
firme. Dal 24 luglio al 23 settembre questo appello è stato
sottoscritto da più di 250 esponenti del mondo dell'arte
visiva e della cultura; firme provenienti da tutte le
regioni del Paese e altre, molte, di operatori italiani che
hanno scelto di trasferirsi in altri Paesi europei per
continuare, con professionalità, la loro attività. Artisti,
curatori, fondazioni, spazi non profit, ricercatori,
operatori culturali e liberi cittadini hanno deciso di
firmare il documento per prendere parola e sottolineare la
necessità di aprire un dibattito in merito alle politiche
culturali in un Paese che ha bisogno, più di altri, di
pensare la cultura come strumento di democrazia, come
patrimonio collettivo e diritto di tutti; in particolare per
le nuove generazioni e per le nuove cittadine e i nuovi
cittadini italiani. L'iniziativa proposta è indipendente e
riunisce persone di diverse generazioni, con obiettivi e
ruoli differenti ma nasce dall'urgenza comune di tornare a
parlare di cultura e non più e solo delle strategie della
cultura.

Chiediamo perciò a tutti di firmare e spedirci commenti,
oltre a pensare ed ideare, all'interno delle singole
attività e programmazioni, spazi e momenti di riflessione
che siano strumento di confronto dal quale ripartire per
ragionare su che fare

L'appello è ora aperto al vostro contributo e ogni 200 firme
raccolte verrà rispedito al Presidente Napolitano.

Come firmare:
inviate una email a: appelloalPresidente@undo.net
con il soggetto: "sottoscrivo"
indicando il vostro nome e cognome, ruolo o carica, ente di
riferimento, città.

Commenti o punti di vista sull'argomento saranno
successivamente pubblicati

 

 

COME NASCE

Nell'ambito de Il falso Oreste: un tentativo di turbolenza
sulla calma piatta italiana (Bologna, 10 giugno 2009)
promosso dall'Associazione Artepubblica con il supporto
dell'Ufficio Promozione Giovani Artisti di Bologna, è nata
la proposta di una lettera aperta al Presidente della
Repubblica Giorgio Napolitano e ai Ministri della Cultura e
dell'Istruzione sullo stato dell'arte contemporanea in
Italia e in particolare in merito alle modalità di incarico
dei ruoli direttivi e curatoriali di esposizioni nazionali
che hanno come scopo e missione quello di rappresentare lo
stato della cultura visiva contemporanea del Paese. Ai
lavori del 10 giugno hanno partecipato associazioni
no-profit, artisti e curatori italiani con l'obiettivo di
creare un momento di confronto e riflessione: "Il Falso
Oreste - si legge nel testo di presentazione - nasce dal
desiderio di trovarsi per dialogare insieme, su alcune
emergenze inerenti al nostro Paese: un'Italia in declino,
paralizzata da crisi congiunturale, politica, sociale ed
intellettuale". Nella giornata di lavoro si è analizzata
una crisi grave e profonda che ha evidenziato come, ormai da
molti anni, la produzione artistica e intellettuale
contemporanea sia sempre più spesso isolata dal dibattito
culturale presente e attivo sulla scena internazionale; ad
aggravare la situazione - già molto precaria - si affiancano
anche le modalità di nomina per le cariche di mostre di
rappresentanza nazionale e di direzioni dei luoghi di
formazione e divulgazione, che ormai paiono obsolete e non
aggiornate. A differenza di molte altre nazioni europee ed
extraeuropee infatti, da tempo in Italia le direzioni di
musei pubblici, delle accademie di Belle Arti e delle
principali rassegne nazionali (biennali, triennali,
quadriennali, etc.) vengono spesso assegnate secondo criteri
obsoleti o particolaristici, quando non per cooptazione,
limitando l'accesso delle potenziali candidature e ponendo
in secondo piano l'analisi approfondita dei percorsi
professionali, dei curriculum vitae, dei titoli scientifici
e delle progettualità. La proposta che accompagna la
lettera nata nell'abito della giornata di Bologna, stilata
da a.titolo e presentata da Cesare Pietroiusti nell'ambito
di ArtLab 09. Dialoghi intorno al management organizzato
dalla Fondazione Fitzcarraldo di Torino, è un appello volto
alle istituzioni che intende sollevare l'attenzione sulla
sempre più urgente necessità di veicolare, sulla scena
nazionale e internazionale, una cultura italiana
indipendente, mossa da un profondo senso di responsabilità,
consapevolezza e capace anche per questo, di proporsi
davvero come patrimonio collettivo.

 

All'incontro del 10 giugno sono intervenuti:
Marcella Anglani (critica); a.titolo (curatrici);
Associazione artepubblica - Rita Correddu, Alice Militello,
Bologna; Stefano Boccalini (artista/docente NABA); Brown -
Luigi Presicce (artista); BridA - Sendi Mango (artista);
Cassero - Bruno Pompa (direttore artistico); Beatrice
Catanzaro (artista); Annalisa Cattani (artista), Circolo
Arci Sesto Senso - Adele Dell'Erario (curatrice), Giorgio
Tinelli (presidente); Francesca Marianna Consonni
(curatrice); Emilio Fantin (artista); Crac - Dino Ferruzzi;
Darth - Dragoni-Russo (artisti), Massimo Marchetti
(curatore), Fabrizio Rivola (artista), Petar Stanovic
(artista), Adriana Torregrossa (artista); Roberto Daolio
(docente Accademia di Belle Arti, Bologna); Filippo
Falaguasta (artista); Fragile Continuo - Katia Baraldi
(curatrice), Anna Ferraro (artista); Gruppo Diogene
(artisti); Gruppo 78 - Maria Campitelli (curatrice); Isola
Art Center Milano; Agnes Kohlmeyer, Leggere Strutture
Factory - Elisa Bigi (artista), Alessandra Cussini
(responsabile); La Pillola 400 -
Ilenia Gamberini (curatrice eventi), Marco Landini
(curatore/produttore), Oino-osservatorio in opera (artisti);
Ludovico Pensanto (curatore eventi/ufficio stampa), Gaetano
Sorbetti (curatore/gallerista); Søren Lose (artista);
Ferdinando Mazzitelli (artista), Andrea Nacciarriti
(artista); Luigi Negro (artista), Giancarlo Norese (artista)
, Neon>campobase - Gino Gianuizzi (presidente/direttore
artistico); Nosadella.Due - Elisa Del Prete
(curatrice/direttore artistico), Giusy Checola (curatrice);
Cesare Pietroiusti (artista), Radio Città del Capo; Anteo
Radovan (artista), Shape + Buscart - Marcella Loconte
(curatrice eventi), Federica Patti (curatrice eventi);
Vincenzo Chiarandà, Anna Stuart Tovini (Undo.Net).

 

L'APPELLO

Roma, 3 ottobre 2009
Giornata del Contemporaneo

Presidente della Repubblica Italiana
Giorgio Napolitano
Palazzo del Quirinale
Roma

p.c.
Mariastella Gelmini
Ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

e
Senatore Sandro Bondi
Ministro per i Beni e le Attività Culturali

Signor Presidente della Repubblica,
a seguito di numerose riflessioni e confronti avvenuti in
questi ultimi anni tra artisti, critici e professionisti del
settore in merito alle politiche di promozione dell'arte
italiana, un considerevole numero di operatori delle arti
visive Le rivolge questa breve riflessione consapevole della
sensibilità e attenzione da Lei più volte dimostrate in
merito alle questioni della cultura intesa come strumento
necessario per una democrazia davvero matura e consapevole.
Signor Presidente, sono ormai molti anni che nel nostro
Paese il pensiero e l'operato di artisti e intellettuali
vengono considerati unicamente come spesa e di conseguenza
come valori secondari; ad aggravare ulteriormente la
situazione sono i metodi adottati per le nomine delle
direzioni di musei pubblici, accademie di Belle Arti e per
il conferimento degli incarichi per la direzione e la
curatela di rassegne ed esposizioni nazionali che hanno il
compito di rappresentare lo stato della cultura
contemporanea nel nostro Paese. A differenza di molte altre
nazioni, da ormai troppo tempo in Italia le direzioni di
musei pubblici, delle accademie di Belle Arti e delle
principali rassegne nazionali (biennali, triennali,
quadriennali, etc.) vengono spesso assegnate secondo criteri
obsoleti o particolaristici, quando non per cooptazione,
limitando l'accesso delle potenziali candidature e ponendo
in secondo piano l'analisi approfondita dei percorsi
professionali, dei curriculum vitae e dei titoli
scientifici. Signor Presidente, consapevoli di quanto la
cultura e l'arte possano divenire, in questo difficile
passaggio della Storia, strumenti capaci di aprire nuove e
urgenti riflessioni rispetto ai mutamenti del nostro Paese e
al suo futuro, crediamo sia venuto il momento di prendere
parola per segnalare a Lei e alla classe dirigente italiana
una situazione a lungo tollerata, ma oggi non più
sostenibile, nel tentativo di sollecitare una discussione
urgente, aperta, autenticamente aggiornata su questi temi.
Crediamo che l'indipendenza della cultura sia un valore da
difendere e mai come oggi siamo convinti che proprio il
pensiero, la cultura e l'arte richiedano un profondo senso
di responsabilità e consapevolezza nel rispetto delle regole
e a favore di una cultura italiana del XXI secolo autonoma e
liberata da forme arretrate di clientelarismo; elemento
quest'ultimo che non fa che aumentare un pericoloso e sempre
maggiore isolamento del nostro Paese rispetto al dibattito
culturale internazionale. Per tutti gli aspetti elencati,
Le chiediamo Signor Presidente, di porre attenzione al
nostro appello e sollecitare le Istituzioni politiche ad
aprire un dibattito in merito, oltre a domandare prassi
limpide per le nomine che non mortifichino il merito e le
pari opportunità. A fronte di una significativa produzione
culturale che oggi è costretta a confrontarsi con sempre
minori risorse, è più che mai urgente che a livello
istituzionale gli incarichi destinati a informare le
politiche culturali ed espositive di questo Paese siano
valutati a partire da modalità di selezione democratiche e
trasparenti, nel rispetto delle responsabilità civiche che
tali incarichi comportano. Proponiamo perciò, la
costituzione di piccoli e flessibili organismi autonomi
composti da rappresentanti della cultura nazionale e
internazionale capaci di valutare, con la sufficiente
serenità e professionalità le candidature, non solo sulla
base dei titoli ma anche della valutazione preventiva di
orientamenti o progetti scientifici e delle capacità
organizzative. Ci rivolgiamo a Lei, signor Presidente,
perché abbiamo la certezza che, come noi, senta la necessità
di dare nuovo slancio culturale a un paese che ha bisogno,
più di altri, di pensare la cultura come strumento di
democrazia, come patrimonio collettivo e diritto di tutti;
in particolare per le nuove generazioni e per le nuove
cittadine e i nuovi cittadini italiani.

In attesa di una Sua risposta, Le porgiamo la nostra
gratitudine per il Suo operato e i sensi della nostra più
alta stima

 


Firme raccolte dal 24 luglio 2009:

A
Chiara Agnello, curatrice, Careof DOCVA, Milano
Alessandra Agnolon, Fondazione Adriano Olivetti, Roma
Antonella Annechiarico, associazione no-profit Reporting
System, Milano Mario Airò, artista, Genova
Giovanni Anceschi, artista, professore ordinario presso IUAV
, Venezia Meris Angioletti, artista, Milano e Parigi
Paola Anzichè, artista, Parigi e Torino
Antonio Arévalo, curatore, Roma
Stefano Arienti, artista, Milano
Marco Aruga, Associazione Torino Città Europea, Torino
Stefania Arru, scrittrice, Milano

B
Lucia Babina, curatrice, NAI, Rotterdam
Ugo Bacchella, Presidente Fondazione Fitzcarraldo, Torino
Roberta Balma Mion, ricercatrice e operatrice culturale,
Torino Ofra Bannet, traduttrice, Milano
Giovanni Bai, artista, Milano
Marco Baroncelli, artista, Roma
Laura Barreca, curatrice, Palermo e New York
Gloria Bartoli, cittadina, Torino
Davide Baruzzi, operatore culturale, Bologna
Elisabetta Benassi, artista, Roma
Davide Bertocchi, artista, Milano e Parigi
Francesco Bernardelli, curatore, Torino
Simone Berti, artista, Milano
Chiara Bertola, curatrice, responsabile per l'arte
contemporanea alla Fond. Querini Stampalia, Venezia e
direttrice artistica Hangar Bicocca, Milano Giorgina
Bertolino, curatrice, a.titolo, Torino Luca Bertolo,
artista, Genova Matteo Bertelè, Dottorando in Lingue,
Culture e Società, Università Ca' Foscari, Venezia Diego
Bionda, vice Presidente Fondazione Novecento, Chivasso (TO)
Rossella Biscotti, artista, Rotterdam Elena Biserna,
dottoranda, Università degli studi di Udine Stefano
Boccalini, artista e docente di Arte Pubblica presso la
Nuova Accademia di Belle Arti (NABA), Milano Francesca
Boenzi, critica d'arte, Napoli e Berlino Alessandro Bollo,
coordinatore ricerca per Fondazione Fitzcarraldo, Torino
Ilaria Bonacossa. curatrice, Torino Carola Bonfili, artista
, Roma e Londra Valerio Borgonuovo, ricercatore culturale,
Bologna Anna Valeria Borsari, artista, Milano
Ivana Bosso, organizzazione e documentazione Fondazione
Fitzcarraldo, Torino Botto e Bruno (Roberta Botto,
Gianfranco Bruno), artisti, Torino Fiorenza Brioni, Sindaco
della Città di Mantova Eva Brioschi, critica d'arte, Torino
Lorenzo Bruni, curatore, Firenze
Patrizia Brusarosco, direttore Viafarini DOCVA, Milano

C
Giorgia Calò, curatrice, curatrice Museo Laboratorio di Arte
Contemporanea, Università La Sapienza, Roma Irene Calderoni
, curatrice, Torino Cristiana Candellero, Presidentessa
Coordinamento Danza Piemonte, Torino Valeria Cantoni,
responsabile Master Arts & cultural skills for management,
Luiss Business School, Roma Cecilia Canziani, curatrice,
1:1 Projects, Roma Ludovica Carbotta, artista, Torino
Francesco Careri, Stalker/Osserv. Nomade, docente di
Architettura Università di Roma 3, Roma Andrea Caretto,
artista, Torino Dario Carmentano, artista, Matera
Sergio Casoli, gallerista, Milano
Cecilia Casorati, critica d'arte e docente presso Accademia
di Belle Arti, Roma Gennaro Castellano, associazione
no-profit Reporting System, Milano Beatrice Catanzaro,
artista, Milano Loris Cecchini, artista, Milano
Alessandro Ceresoli, artista, Milano
Luca Cerizza, curatore, Berlino e Milano
Manuele Cerutti, artista, Torino
Vincenzo Chiarandà, artista, UnDo.Net, Milano
Stefano Chiodi, critico d'arte, Roma
Alvise Chevallard, Presidente Arte Giovane, Torino
Elena Ciresola, critica d'arte, Venezia
Stefano Collicelli Cagol, curatore, dottorando presso Royal
College of Arts, Londra e Venezia Cristiana Collu,
direttrice artistica Museo Arte Provincia di Nuoro (MAN),
Nuoro Francesca Comisso, curatrice, a.titolo, Torino
Gian Maria Conti, artista, co-fondatore aMAZElab, Milano
Marina Corbello, curatrice, Uqbar, Berlino
Danilo Correale, artista, Napoli
Rita Correddu, Associazione artepubblica, Bologna
Ermanno Cristini, artista, Varese
Vittorino Curci, artista, Bari

D
Sara D'Alessandro, operatrice culturale, Torino
Claudia D'angelo, Bologna
Valentina Dania, architetta, Cuneo
Michele Dantini, artista, Firenze
Roberto Daolio, critico d'arte e docente Accademia di Belle
Arti, Bologna Luca Dal Pozzolo, Vicepresidente Fondazione
Fitzcarraldo, Torino Dario D'Aronco, artista, Rotterdam
Albina Daziano, Associazione Asilo Bianco, Novara
Sabine Delafon, artista, Milano
Luca Dini, Presidente Fondazione Fabbrica Europa, Firenze
Loredana Di Nunzio, architetta, Torino
Elena Di Stefano, libera professionista, Torino
Julia Draganovic, curatrice, New York
Anna Detheridge, critica, d'arte, Connecting Cultures,
Milano Vincenzo De Bellis, critico d'arte, Milano
Marco De Luca, artista, Torino
Flavio Del Monte, curatore, Milano
Elisa Del Prete, curatrice e direttrice residenza per
artisti Nosadella.due, Bologna Paola Di Bello, artista,
Milano Benedetta Di Loreto, critica d'arte, 1:1 Projetcs,
Roma Francesca Di Nardo, critica d'arte, Milano

E
Marina Engel, curatrice, Accademia Britannica di Archeologia
, Storia e Belle Arti (BSR) , Roma Eva d. Toklas Produzioni
, Roma

F
Elisabetta Fabrizi, Head of Exhibitions, British Film
Institute, Londra Cristina Fanelli, operatrice Sistema
Biblioteche, Torino Emilio Fantin, artista, Bologna
Lucia Farinati, critica d'arte, Londra
Milovan Farronato, curatore, Milano
Luigi Fassi, critico d'arte, Torino, New York
Barbara Fässler, artista, Milano
Flavio Favelli, artista, Bologna
Daria Filardo, curatrice, Firenze
Michael Fliri, artista, Bolzano
Mauro Folci, artista, docente Accademia di Belle Arti di
Brera a Milano, Roma Grazia Francavilla, cittadina, Torino
Fabrizio Francia, Presidente Consorzio Camù. Cagliari
Sandra Freguglia, responsabile comunicazione G. Canale & C.,
Torino Pierluigi Fresia, artista, Torino
Marta Furlani, operatrice culturale, Genova

G
Elisabetta Galassi, operatore culturale, Milano
Matilde Galletti, critica d'arte, Genova
Emiliano Gandolfi, architetto, professore a contratto alla
Technical University di Delft e alla National University of
the Arts, Taiwan Anna Garbero, operatrice culturale, Torino
Francesco Garutti, critico d'arte, Milano
Gabriele Gaspari, curatore, cc26, Roma
Davide Gennarino, artista, Torino
Valentina Gensini, curatrice, Firenze
Melanie Ghiozzi, operatrice culturale, Pisa
Maria Giangrande, ricercatrice, Fondazione Fitzcarraldo,
Torino Ilaria Gianni, curatrice, Head of Programming Nomas
Foundation, Roma e co-fondatrice di IM projects, Londra
Gino Gianuizzi, gallerista e operatore culturale,
Neoncampobase, Bologna Piero Gilardi, artista e Presidente
Padiglione Arte Vivente (PAV), Torino Eugenio Giliberti,
artista, Napoli Bernardo Giorgi, artista, Siena
Augusta Giovannori, Fondazione ECM, Settimo Torinese (TO)
Lorenzo Giusti, curatore, Firenze
Daniela Grande, operatrice culturale, Saluzzo
Viviana Gravano, critica, docente dell'Accademia di Belle
Arti di Brera a Milano Stefano Graziani, artista, Venezia
Giulia Grechi, antropologa, docente presso Istituto Europeo
Design (IED), Roma Emio Greco, coreografo e danzatore,
Amsterdam Massimo Grimaldi, artista, Milano
Daniele Griot, Direttore Scuola di Alto Perfezionamento
Musicale, Saluzzo Antonio Grulli, curatore, Bologna
Cecilia Guida, curatrice, dottoranda presso IULM, Milano
Alberto Guidato, artista, Milano
Emanuele Guidi, curatore, Roma-Vienna
Matteo Guidi, artista, Bologna

I
Caterina Iaquinta, curatrice, Roma
Giovanni Iovane, critico d'arte e docente presso Accademia
di Belle Arti. Palermo Alberto Iacovoni, direttore Istituto
Europeo di Design, Roma

L
Cornelia Lauf, critica d'arte, docente presso lo IUAV,
Venezia e Roma Andrea Lissoni, curatore, Xing, Bologna
Luca Lo Pinto, curatore, redattore della rivista Nero, Roma
Claudia Lorenzi, ricercatrice, Rovereto (TN)
Claudia Losi, artista, Piacenza
Daniela Lotta, critica d'arte, Bologna
Lorenza Lucchi Basili, artista, Padova
Luca Luciano, artista, Torino

M
Teresa Macrì, critica d'arte, Roma
Angela Madesani, critica d'arte, Milano
Andrea Maggiora, operatore culturale, Torino
Sara Malaguti, cittadina, Bologna
Marcello Maloberti, artista, Milano
Susanna Mandice, giornalista freelance, Torino
Domenico Mangano, artista, Palermo e Roma
Fabiana Mariani, storica dell'arte, Milano
Eva Marisaldi, artista, Bologna
Vittoria Martini, critica d'arte, Venezia
Neve Virginia Mazzoleni, project manager Unicredit and Art,
Torino

Vincenzo Medica, architetto, curatore e artista, Noto

 

------------------------------------------------------------
--------------------


Lucilla Meloni, critica d'arte, docente Accademia di Belle
Arti di Carrara, Roma Antonella Miggiano, artista, Milano
Marzia Migliora, artista, Torino
Luca Molinari, architetto e critico, Napoli
Alice Militello, Associazione artepubblica, Bologna
Maria Morganti, artista, Venezia
Liliana Moro, artista, Milano
Ombretta Moschella, Presidentessa Ass. culturale Agave, Roma
Maurizio Muraro, operatore culturale, Rivoli (TO)

N
Fabiola Naldi, curatrice, Bologna
Arabella Natalini, critica d'arte, Firenze
Verena Nava, cittadina, Modena
Dario Neira, artista, Torino
Luigi Negro, artista, Lecce
Gianmaria Nerli, curatore, Roma
Giancarlo Norese, artista, docente presso Accademia e
Università di Bergamo

O
Alessandro Ottenga, Mountain Photo Festival, Aosta

P
Adrian Paci, artista, Milano
Athèna Panni, curatrice, Berlino
Riccardo Paracchini, artista, Milano
Chiara Parisi, Direttrice del Centre international d'art et
du paysage de l'Ile de Vassivière (Francia) Paolo Parisi,
artista e docente Accademia di Belle Arti di Bologna,
Firenze Lisa Parola, curatrice, a.titolo, Torino
Clelia Parvopassu, bibliotecaria, Torino
Francesca Pasini, curatrice, direttrice Fondazione Pier
Luigi Remotti, Genova Stefano Pasquini, artista, Bologna
Claudia Pellegrini, attrice e musicista, Roma
Maristella Pellegrineschi, architetta, Inzago (MI)
Luisa Perlo, curatrice, a.titolo, Torino
Rocco Perna, dirigente Regione Campania, Napoli
Diego Perrone, artista, Milano e Berlino
Mario Pieroni, direttore Zerynthia Associazione per l'Arte
Contemporanea ,Roma Cesare Pietroiusti, artista e docente
presso lo IUAV di Venezia, Roma Alessandra Pioselli,
critica d'arte, Milano Alessandra Poggianti, critica d'arte
, Livorno Adriana Polveroni, critica d'arte, Roma
Alessandra Possamai, critica d'arte, Padova
Laura Pugno, artista, Torino

Q
Alessandro Quaranta, artista, Torino

R
Letizia Ragaglia, curatrice Museion, Bolzano
Annie Ratti, artista e Presidente Fondazione Ratti, Como
Andrea Respino, artista, Torino
Moira Ricci, artista, Milano
Caterina Riva, curatrice, Form Content, Londra
Mili Romano, artista, docente Accademia di Belle Arti di
Bologna Stefano Romano, artista, Milano
Elisabetta Rosolen, Musica '90, Torino

S
Giovanni Sabatini, artista e docente, Milano
Anna Santomauro, Bologna
Luca Scarabelli, artista, Milano
Gabi Scardi, curatrice, Milano
Marco Scotini, critico d'arte, coordinatore del Dipartimento
di Arti Visive Nuova Accademia di Belle Arti (NABA), Milano
Catterina Seia, Cultural Advisor, Torino Marco Senaldi,
critico d'arte, Piacenza Giuliana Setari, Presidente Dena
Foundation for Contemporary Art, Parigi e Presidente
Cittadellarte Fondazione Pistoletto, Biella Elisa
Sighicelli, artista, Torino - Londra Vincenzo Sinisi,
Vicesindaco della Città di Andria Stefano Smareglia,
artista, Roma Franco Soffiantino, gallerista, Torino
Antonio Somaini, critico d'arte e docente presso la Facoltà
di Lettere, Università di Genova Marina Sorbello critica
d'arte, Milano Giorgia Soncin, artista, Bologna
Carola Spadoni, artista, Roma
Raffaella Spagna, artista, Torino
Daniela Spagna Musso, artista, Bologna
Dora Stiefelmeier, direttrice Zerynthia Associazione per
l'Arte Contemporanea, Roma Anna Stuart Tovini, artista,
UnDo.Net, Milano Francesco Stocchi, curatore, Roma
Carla Subrizi, critica d'arte, docente di Arte Contemporanea
all'Università La Sapienza e direttrice Fondazione
Baruchello, Roma

T
Anna Maria Tina, artista, Bologna
Valentina Testa, artista, Milano
Rosanna Todisco, coordinamento Master Teatro sociale,
Università degli Studi di Torino

U
Enzo Umbaca, artista, Milano
Silvia Urti, ricercatrice Fondazione Firtzcarraldo, Torino

V
Luisa Valeriani, critica d'arte, docente Accademia Belle
Arti, Roma Elvira Vannini, curatrice, dottoranda presso
Dipartimento Arti visive, Università di Bologna Marcella
Vanzo, artista, Milano Chiara Vecchiarelli, curatrice,
Venezia Sabrina Vedovotto, critica d'arte, Roma
Cosimo Veneziano, artista, Torino
Francesco Ventrella, critico d'arte, Leeds
Giorgio Verzotti, critico d'arte, Milano
Cesare Viel, artista, Genova
Leonardo Vietri, operatore culturale, Roma
Luisa Beatrice Violetta, cittadina, Ivrea
Luca Vitone, artista, Milano
Elena Vincenzi, architetto, Bologna

Z
Claudia Zanfi, direttrice Mast/aMAZElab, Milano

 


Come firmare:
inviate una email a: appelloalPresidente@undo.net
con il soggetto: "sottoscrivo"
indicando il vostro nome e cognome, ruolo o carica, ente di
riferimento, città.


grazie


vincenzo medica
STUDIO BARNUM contemporary
via silvio spaventa, 4
96017 noto - siracusa - sicily
+39 0931 574797
+39 347 6390763
vimedica@studiobarnum.it

Chiudi

Modica in Contemporanea Project

Cioccolatomodica.it - Brochure Evento Cerchi in movimento video di performance

Per scaricare le brochure, cliccate sulle icone "PDF" sottostanti

 
Scarica il Documento Collegato     Scarica il Documento Collegato

Locandina Evento

   

Comunicato Stampa

Scarica il Documento Collegato     Scarica il Documento Collegato

Modica in
Contemporaea
Project

   

Tabella Interviste

Chiudi

Settimo Forum Internazionale per la Salvaguardia della Natura

Scarica il Documento Collegato

Settimo Forum Internazionale per la Salvaguardia della Natura

Viterbo, 25-29 Novembre 2009

Verso Copenaghen: Greenaccord invita i giornalisti ambientali da tutto il mondo

Cambiamenti climatici: scienziati, testimoni e giornalisti riuniti a Viterbo

Presentato il programma del Settimo Forum dell'Informazione per la Salvaguardia della Natura

Roma, 22 Settembre 2009 - Oltre 80 giornalisti da 50 Paesi si riuniranno a Viterbo dal 25 al 29 Novembre prossimi, con l'obiettivo riflettere sull'urgenza di misure e azioni per far fronte ai cambiamenti climatici. È Greenaccord a stimolare l'approfondimento ed il dialogo tra gli operatori della comunicazione, con il Settimo Forum dell'Informazione per la Salvaguardia della Natura. Durante i lavori del Forum dello scorso anno, dai giornalisti e dagli scienziati presenti è emersa la necessità di affrontare il tema dei cambiamenti climatici data la coincidenza temporale con il vertice di Copenaghen, organizzato dalle Nazioni Unite, in cui si definiranno i termini di un accordo internazionale.

Autorevoli rappresentanti della scienza, dell'economia e della comunicazione presenteranno i loro lavori e le loro ricerche, la testimonianza diretta di persone comuni, da tutto il mondo, renderanno visibili gli effetti dei cambiamenti climatici nella vita concreta di popoli ed ecosistemi.

Nella giornata di Mercoledì 25 novembre, dopo il saluto delle autorità presenti, tre economisti a confronto: Leena Srivastava, direttore esecutivo TERI (The Energy and Resources Institute) parlerà del prossimo accordo globale sul clima. Janet Larsen, Direttore del settore ricerca Earth Policy Institute, terrà una relazione su "come difendere il clima e uscire dalla crisi economica mondiale".

Andrew Light, Senior Fellow del Center for American Progress parlerà di clima ed economia, e delle nuove opportunità economiche nei piani del Presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Chiuderà le relazioni di mercoledì l'intervento del prof. Stefano Zamagni, Università di Bologna, che parlerà del rapporto tra crisi economica e crisi ambientale.

Giovedì 26 Novembre aprirà i lavori Brian Fagan, Professore di Antropologia all'Università della California, con un interessante intervento su quanto la storia insegna sui cambiamenti climatici, Antonio Navarra, Direttore del Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici, subito dopo analizzerà le evidenze dei cambiamenti climatici in atto nel Mediterraneo, Joell L. Russell, professoressa dell’Università dell’Arizona, presenterà il suo studio sullo scioglimento dei ghiacciai in Antartide. Nel pomeriggio di giovedì e nella mattinata di venerdì spazio alle testimonianze. In collaborazione con il WWF, saranno ospitati i racconti di persone la cui realtà socio-economica è stata direttamente colpita dai cambiamenti climatici.

Il Sabato, con l'ausilio di importanti esperti, sarà presentata una sintesi della salute del pianeta. Il primo intervento a questo proposito sarà quello di Erik Assadourian, ricercatore al Worldwatch Institute, seguiranno Riccardo Valentini, Professore dell'Università della Tuscia che affronterà il tema delle evidenze dei cambiamenti climatici nel settore agro-alimentare e William Rees, professore alla British Columbia ed ideatore, con Mathis Wackernagel del concetto di 'impronta ecologica', terrà una relazione sul "Carbon footprint" affrontando quindi il problema relativo alle risorse.

Sabato pomeriggio e domenica, i lavori proseguiranno con altre importanti testimonianze dirette, e le proposte dei giornalisti della rete di Greenaccord finalizzate ad una migliore ed efficace comunicazione ambientale e ad una conoscenza più approfondita e consapevole dell'importanza ed urgenza di adottare immediate misure per ridurre e contenere gli effetti dei cambiamenti climatici.

Greenaccord è un'associazione culturale di ispirazione cristiana senza fini di lucro, nata per stimolare l'impegno di tutti gli uomini di qualsiasi credo e confessione religiosa, sul tema della salvaguardia della natura. Greenaccord propone forum nazionali ed internazionali rivolti a tutti i professionisti dell’informazione, allo scopo di sollecitare una riflessione laica ed approfondita attraverso un dibattito continuativo sul ruolo e la responsabilità degli operatori dell'informazione nei confronti delle tematiche ecologiche.



Per info:

Greenaccord Press Office
Office: +39.075.50.51.681
Mailto: press@greenaccord.it

Martina Valentini
Addetta Stampa Greenaccord Mobile. +39 338.91.80.001

International Secretariat
00187 Rome, Via del Carmine 3
Phone +39 06 62 29 09 51
Phone +39 06 83 60 39 50
Mail : segreteria@greenaccord.org

Chiudi

Iurato & Caccamo, squadra amatoriale di calcio a 11

Cioccolatomodica.it - Ravenna calcio iurato caccamo

RAVENNA
Successo più che meritato per la Iurato & Caccamo, squadra amatoriale di calcio a 11, ma che ha portato in alto i colori della Sicilia, della provincia iblea ed infine della città di Scicli.

Nel torneo finale per la nomina del campione nazionale di calcio a 11 giocato tra le selezioni regionali, la Iurato e Caccamo - che appunto rappresentava la Sicilia - ha battuto per 3-a-0 la Sardegna, conquistando così il titolo.

Quest'anno l'arrivo alla finale è stato più duro perchè prima le squadre hanno affrontato un triangolare eliminatorio che ha poi qualificato le finaliste.

Assolutamente impeccabile il percorso della I&C per arrivare fino a questa finale. Questi gli incontri:

  • Sicilia - Abruzzo: 1-0 (gol di Franco Marinero)
  • Sicilia - Calabria: 3 - 0 (gol di Franco Marinero, Carnemolla e Floridia)
  • Sicilia - Marche (semifinale): 1 - 0 (gol di Floridia)
  • Sicilia - Sardena (finale): 3 - 0 (gol di Franco Marinero, Carnemolla e Fidone)

Nei prossimi giorni la I&C sarà ricevuta presso la Provincia Regionale di Ragusa per ricevere le A fine partita, la premiazione in campo con la consegna del trofeo e la chiamata in campo di tutti i singoli giocatori che hanno ricevuto gli applausi da parte del pubblico e, in perfetto stile fair play, anche da parte dei ragazzi della Sardegna che avevano perso la finale. Prima di concludere, tutti i giocatori hanno firmato il pallone della partita che verrà inviato come ricordo al presidente nazionale dell'Endas, Piero Benedetti.

Nei prossimi giorni la I&C sarà ricevuta presso la Provincia Regionale di Ragusa per ricevere le congratulazioni dell'amministrazione ed una serie di medaglie a ricordo.

Chiudi

I Componimenti Del Giovane Raffaele Poidomani Moncada Trovano Riscontro Nei Giovani.
Un Coinvolgimento Inaspettato.

Cioccolatomodica.it - Raffaele Poidomani Moncada

Modica, 8 Giugno 2009

L'appuntamento notturno tra Raffaele Poidomani Moncada ed i giovani della Provincia di Ragusa nasce sotto l'egida del Ministero della Gioventù che ha creduto fortemente in questo evento per l'alto profilo culturale.

Per i giovani i teatri tradizionali tendono ad essere superati da nuovi luoghi sostituiti da una più diretta simbiosi attori-spettatori e dall'ampliarsi dello spazio lasciato all'improvvisazione, accompagnata da una notevole preparazione tecnica ed artistica.

Improvvisazione e goliardia, infatti, hanno caratterizzato l'incontro tra Poidomani ed i giovani, in occasione delle letture drammatizzate, in Via Grimaldi, dei suoi scritti adolescenziali.

Oggi come allora, il componimento più famoso è "Nell'Olimpo liceale" del 1928, scritto da Raffaele mentre frequentava il Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica, i cui versi "irriverenti" nei confronti dei professori gli costarono l'espulsione da tutti gli Istituti del Regno.

La Compagnia del Piccolo Teatro, magistralmente diretta da Marcello Sarta, ha drammatizzato i brani del giovane scrittore in forma ironica, cogliendone lo spirito di goliardica irriverenza. Un coro da "tragedia greca" ha fatto rivivere i versi dell'Olimpo affollato dal corpo docente dell'anno scolastico 1926-27, con a "capo degli dei", il Preside Muccio.

Non è stato semplice mettere in scena i brani del giovane Poidomani, soprattutto lo scritto "Giancarlo, diario di un cadavere" dal tema molto particolare. Ma, insieme al supporto dell'Associazione Touchè, siamo riusciti a creare un clima surreale, tra il grottesco e l'assurdo.


afferma il regista Marcello Sarta.

Inoltre, la sala Pass/o ha visto esposte le pagine del Diario Scolastico del 1926 in cui Raffaele impartiva disposizioni ai propri insegnanti, accompagnate dalle tavole dell'inedito fumetto creato dall'illustratore Guglielmo Manenti, tratto dalla favola che Poidomani dedica ai bambini: "Storia di un libro". Improvvisazioni di giocoleria e micromagia hanno incantato il giovane pubblico presente. La cornice del Caffè letterario Hemingway è ben riuscita a coniugare letteratura e spensierata incoscienza, prendendo l'ispirazione proprio dallo scrittore.

Il ciclo di eventi dedicato a Poidomani prosegue con la tanto attesa cena teatralizzata "un'amicizia distrutta", tratta dall'omonimo racconto, il 19 giugno alla "Fattoria delle Torri" a cura dello chef Peppe Barone. I posti sono limitati ed è obbligatoria la prenotazione. Per informazioni e prenotazioni contattare l'Associazione Touchè al numero 333.48.94.564.

Ufficio stampa: Denise Cassarino - denise.cassarino@gmail.com

Chiudi

Sette ottime ragioni per riconvertire la base USA di Sigonella

Modica, 4/06/2009

Sette ottime ragioni per riconvertire la base USA di Sigonella. Si presenta alla Libreria Mondadori "Un posto civile", l'ultimo libro di Antonello Mangano.

Giovedì 11 giugno alle ore 18.30, nei locali della Libreria Mondadori (Corso Umberto I, n. 8), si svolgerà la presentazione del libro "Un posto civile" di Antonello Mangano, edito da www.terrelibere.org.

Oltre all'autore interverranno Pippo Guerrieri, direttore di Sicilia Libertaria e Marika Bedogni, responsabile del gruppo Amnesty International di Siracusa.

Antonello Mangano si occupa di formazione, di software libero e di forme alternative di comunicazione e distribuzione delle informazioni. È tra gli animatori del sito www.terrelibere.org. Ha già pubblicato inchieste e saggi sui temi delle migrazioni, dell'antimafia, della telematica. È autore, tra l'altro, con Antonio Mazzeo del libro "Il mostro sullo stretto. Sette ottimi motivi per non costruire il ponte" (2006).

Nel suo ultimo libro, espone sette ottime ragioni per riconvertire la base USA di Sigonella, una installazione gigantesca, la più grande base US Navy del Mediterraneo, una città autonoma che minaccia la vita di milioni di persone, blocca lo sviluppo dell'aviotrasporto civile e - soprattutto - trasforma la Sicilia in una base per i massacri presenti e futuri. I siciliani non hanno il diritto di conoscere quali rischi corrono, nè di sapere a che titolo gli statunitensi hanno deciso di soffocare il loro sviluppo e coinvolgerli nelle guerre d'aggressione.

Se ieri la base portava lavoro, oggi regala solo allarme e insofferenza. Il confronto tra benefici e costi - leucemie e incidenti compresi - è persino imbarazzante. La riconversione non è solo una scelta di pace. È l'unica scelta possibile. Il libro può essere acquistato on line sul sito www.terrelibere.org.


Info e contatti:

Libreria Mondadori di Piera Ficili
Corso Umberto I, 8
97015 Modica (RG)
Tel./Fax 0932 945363
e-mail: info@mondadori-modica.it

Chiudi

Deai - Una città aperta al mondo, a Modica un weekend all'insegna del Sol Levante

Cioccolatomodica.it - Deai Modica

Modica (Rg), 18/05/2009

Giovedì 21 maggio alle ore 11, a Palazzo Grimaldi sarà presentata in conferenza stampa "Deai - incontro con la cultura giapponese", una "tre giorni" di iniziative che unirà idealmente la cultura e le tradizioni del popolo giapponese alla città di Modica.

La manifestazione, organizzata dal Rotary Club di Modica in collaborazione con l'Istituto di cultura giapponese in Italia e la Fondazione Grimaldi ha ricevuto il patrocinio del Comune di Modica, della Provincia regionale di Ragusa e dell'Istituto alberghiero "Principi Grimaldi" di Modica.

Nella lingua giapponese "deai" vuol dire "incontro": obiettivo della manifestazione è conoscere più da vicino un popolo che in poco più di un secolo ha moltiplicato in maniera sorprendente le sue potenzialità attraverso la disciplina, l'abnegazione, il rispetto per gli altri, la curiosità e l'intelligenza. Interverranno alla conferenza stampa il sindaco di Modica Antonello Buscema, Gino Carbonaro promotore dellíiniziativa, il presidente della Fondazione Grimaldi Orazio Sortino, il presidente del Rotary Club di Modica Antonio Borrometi e la pianista giapponese Atsuko Seta.

Aprirà la kermesse il concerto di Atsuko Seta venerdì 22 maggio al teatro Garibaldi: la manifestazione continuerà per tutto il weekend con una ricca serie di eventi che permetteranno di scoprire un mondo lontano ed affascinante. Dalle arti marziali, al cinema, alle mostre fotografiche passando attraverso le esposizioni di bonsai e di "ikebana" - l'arte di esporre i fiori ispirata ai principi dello zen -, allo "shodo" (la calligrafia elevata a creazione artistica), ai legni laccati "urushi", alle ceramiche "rakuyaki", fino alla tradizionale cerimonia del tè in perfetto stile giapponese.
Maggiori dettagli saranno resi noti nel corso della conferenza stampa.


Info e contatti:

ufficiostampae20culturali@yahoo.it
329.3167786

Chiudi

CHOCOBAROCCO 2010 - una "Task Force" per programmarla

Cioccolatomodica.it - Chocobarocco 2010

Direttamente dal Giornale di Sicilia di lunedì 11 Maggio 2009

Leggete voi stessi la notizia dalla pagina cliccando sull'immagine qui a fianco.
buona lettura

Chiudi

Raffaele Poidomani Moncada - Io pellegrino di sogni

Cioccolatomodica.it - Raffaele Poidomani Moncada - Io pellegrino di sogni

Domenica 10 maggio 2009 alle ore 17.30

Nel prestigioso Teatro Donnafugata a Ragusa Ibla, l'Assessorato alla Cultura del Comune di Ragusa, in collaborazione con l'Associazione Touchè, organizza il convegno "Ragusa e Raffaele Poidomani".

Saluti: Mimì Arezzo - Assessore alla Cultura, Ignazio E. Buttitta - direttore generale Fondazione Buttitta

Partecipano: Carmelo Arezzo, Gino Carbonaro, Giannina Polara delineano la figura di Poidomani "uomo ed intellettuale".

A seguire, i singolari "giornali cantati e parlati RAGUSA ALLA RISCOSSA" (Raffaele Buscema) e la messa in scena di uno stralcio della "pièce teatrale IL BISCOTTO DI LEGNO" (Compagnia del Piccolo Teatro di Modica).

Nelle sale del Teatro saranno esposte le sue più belle fotografie, provenienti dalla mostra SCATTI DI SCRITTORE, visitabile fino al 13 maggio. (Giuseppe Leone e Santo E. Di Miceli).

.. Dolce rinfresco ... www.raffaelepoidomani.it


Ufficio stampa:
Denise Cassarino
Tel: 333.48.94.564
Email: denise.cassarino@gmail.com

Chiudi

Casalindolci Viene Citata Dal Periodico "Cioccolata & Co"

Modica 25 Aprile 2009

Cioccolatomodica.it - Casalindolci Cioccolata & Co" Cioccolatomodica.it - Casalindolci Cioccolata & Co"
Chiudi

Benessere in nome del cioccolato e due nuove style director

Cioccolatomodica.it - iMod

Modica 24 aprile 2009

Dopo aver avviato una felice operazione di co-marketing con l'azienda modicana CioMod in occasione delle festività natalizie, TONI&GUY Modica rinsalda il legame con il cioccolato durante Chocobarocco, manifestazione che si svolgerà dal 30 aprile al 3 maggio nella Città della Contea.

Giovedì 30 aprile e sabato 2 maggio lo staff di TONI&GUY Modica, capitanato da Toni Pellegrino, festeggerà il cioccolato applicando uno sconto del 20% sul costo dei servizi della linea Urban e della linea Organic: dodici trattamenti innovativi dedicati al benessere di cute e capelli studiati nel rispetto di una filosofia bio.

All'interno del salone di Via Resistenza partigiana 259 sarà allestito un corner espositivo dedicato al cioccolato declinato nei vari gusti e nelle varie prelibatezze (liquori, barrette, praline) a marchio CioMod, confermando ancora una volta la collaborazione tra due aziende che, negli ultimi mesi, si sono trovate fianco a fianco in diversi momenti di promozione a livello nazionale. Cioccolato che non sarà solo da guardare, ovviamente, ma sarà offerto in degustazione. E non solo...

Tutti i clienti riceveranno infatti in omaggio un gustoso iMod (immagine a fianco), ultima golosità nata in casa CioMod, in un packaging personalizzato TONI&GUY. All'opportunità di offrire benessere e bellezza ai propri ospiti in nome del cioccolato modicano, il team di TONI&GUY Modica aggiunge il piacere di condividere la gioia delle colleghe Eveline Pellegrino e Cinzia Belpasso che, proprio in questi giorni, hanno brillantemente superato l'esame che assegna loro la qualifica di style director.

Ufficio Stampa
Stefania Pilato
3347445786
stefania.pilato@toniandguy.it

Chiudi



Vai alla pagina:  7  -  6  -  5  -  4  -  3  -  2  -  1