ARCHIVIO STORICO CIOCCOLATOMODICA.IT | 2008-2014

In questa pagina potrete trovare tutte le notizie che abbiamo pubblicato dal 2008 al 2014.
Troverete l'ultima news già aperta nella prima pagina, le restanti, sono disposte subito dopo, in ordine dalla più recente alla più obsoleta, distribuite per pagine da 15 notizie ciascuna.
Buona lettura!



 


Indice delle notizie della pagina 2

Scegliete il paragrafo che più vi interessa dall'indice seguente e cliccateci sopra, una volta aperto, la pagina scenderà automaticamente per posizionarsi su di esso. Per chiudere il riquadro utilizzare l'apposito pulsante nell'angolo in basso a destra del box.
Buona lettura...


 



Vai alla pagina:  7  -  6  -  5  -  4  -  3  -  2  -  1


Dichiarazione Sindaco di Modica

9 Aprile 2009

Abbiamo voluto, con "Choco Barocco quando il cioccolato incontra l'arte", confermare un appuntamento che non è solo riservato ai golosi ma a quanti, negli anni, hanno saputo apprezzare oltre la varietà e al gusto di un ottimo cioccolato la bellezza, l'ospitalità, la luce di una Città che quest'anno ha voluto rimarcare, con un claim ad effetto, il matrimonio ideale tra il prodotto modicano per antonomasia e la suggestione che emana dai monumenti del tardo barocco.

Due grandi storie, due secolari tradizioni raccontate nella pietra, nella lavorazione del cacao, nell'abilità di maestri artigiani e nelle gesta di generosi filantropi; storie e tradizioni conservate e tramandate, con pazienza e meticolosità, alle generazioni future.

Come nelle precedenti occasioni il Comune di Modica potrà contare sul sostegno convinto e partecipe di Istituzioni pubbliche, Regione Siciliana - Assessorato Agricoltura e Foreste, Provincia Regionale di Ragusa, la Camera di Commercio, di associazioni di categoria (Cna, Confcommercio, Coldiretti) di consorzi di garanzia fidi ( Commerfidi e Unifidi), del Consorzio di tutela del cioccolato artigianale di Modica,del Consorzio Altro Mercato Quetzal: Poi ancora Meridiana Eurofly, Conad, l'istituto Agrario "Principi Grimaldi", Video Mediterraneo SAT; patner ai quali intendo significare il mio ringraziamento, non formale, anche a nome della Città.

Grazie alla loro entusiastica partecipazione Modica, ancora un volta, potrà ospitare un evento nazionale dedicato al Cioccolato con un programma articolato ed interessante non solo dal punto di vista culinario ma anche culturale e dell' intrattenimento.

Il lungo ponte che va dal 30 aprile al 3 maggio 2009 è un'occasione per turisti e viaggiatori per fare sosta in Città, per conoscerla ed apprezzarla, per scrutarne vie, piazze e vicoli sgranocchiando, magari, il cioccolato più antico del mondo che solo Modica con i suoi illuminati e valenti produttori può offrire ai tantissimi golosi che anche quest'anno faranno tappa nella nostra Città.



Antonello Buscema
Sindaco

Chiudi

Dichiarazione Sindaco di Modica

10 Aprile 2009

L'edizione 2009 della manifestazione sul cioccolato organizzata nella città di Modica con la collaborazione del Consorzio del Cioccolato Tradizionale di Modica è oggi contraddistinta dal nome "CHOCOBAROCCO", nome che lega la tradizione del cioccolato di Modica al ricco patrimonio riconosciuto dell'Unesco e rappresentato dall'arte barocca della nostra provincia.

L'edizione 2009 di "CHOCOBAROCCO" ha un programma ricco di eventi che vede, accanto all'esposizione in senso stretto delle produzioni artigianali del cioccolato di Modica e di altre importanti realtà italiane, numerose iniziative culturali legate alla storia del cioccolato, al legame del cioccolato con lo sport, alla moda, all'affinamento del gusto, non solo per il cioccolato, attraverso le degustazioni.

Si dà, dunque, l'avvio ad una fase nuova della manifestazione sul cioccolato che individua, nel coinvolgimento forte delle istituzioni del territorio, l'opportunità di promuovere e diffondere la cultura del cioccolato artigianale italiano.

La nostra Camera di Commercio è già da tempo impegnata nella valorizzazione dei prodotti agroalimentari di qualità della provincia, al centro oggi di una parte del mercato internazionale del consumo, sempre più attento alla qualità e alla tutela della salute e dell'ambiente. Ed è proprio in coerenza a questo impegno, che la Camera persegue sia attraverso iniziative promozionali in senso stretto, sia attraverso gli strumenti di tutela e di salvaguardia previsti dalla normativa europea, che diventa giocoforza essere a fianco di "CHOCOBAROCCO", nella piena convinzione che è anche attraverso questa iniziativa che si può stimolare lo sviluppo e la crescita del tessuto economico provinciale.

Ed è in tale contesto che la CCIAA di Ragusa ha lanciato l'idea di creare una rete fra le diverse Camere di Commercio d'Italia che sono a presidio di realtà di particolari e tradizionali produzioni di cioccolato.

Un progetto, che ci auguriamo sostenuto da Unioncamere che già raccoglie l'adesione di circa 12 Camere di Commercio per mettere in cantiere iniziative di promozione che vanno dalla realizzazione di un portale web sul cioccolato artigianale italiano, per valorizzare la tipicità dei territori e dare spazio e visibilità agli artigiani, alla individuazione delle "Strade del Cioccolato" alla realizzazione di un evento nazionale individuato come ìCioccolaterie Aperteî, ad un evento internazionale programmato sullo stato americano di Atlanta, per la presentazione congiunta del cioccolato artigianale italiano.



Giuseppe Tumino
Presidente della Camera di Commercio I.A.A. di Ragusa

Chiudi

Scuola Popolare di Musica "Lomax"

Cioccolatomodica.it - GLI ABITANTI DI
                                ARLECCHINIA

Catania, 26 Marzo 2009

La Scuola di Recitazione di LUCIA SARDO dal 1 al 5 aprile ospita Ferruccio Merisi per uno stage intensivo per gli iscritti ai corsi. Il 2 aprile in collaborazione con l'associazione Alan Lomax presenta lo spettacolo GLI ABITANTI DI ARLECCHINIA con Claudia Contin, regia di Ferruccio Merisi (vedi locandina allegata) che illustra la particolare ricerca sulla commedia dell'arte portata avanti dalla SCUOLA SPERIMENTALE DELL'ATTORE.

Ferruccio Merisi Regista, ricercatore, formatore. Già direttore del festival di Santarcangelo, ha fondato a Pordenone con Claudia Contin la Scuola Sperimentale dell'Attore, che da diversi anni è tra i luoghi di cultura teatrale più importanti d'Italia, dove il tema della Commedia dell'Arte è un crocevia fondamentale per la formazione dell'attore contemporaneo.


Chiudi

Il cioccolato: non solo un alimento, ma anche un buon trattamento

Cioccolatomodica.it - Cioccolato Vitermine

Ufficio stampa Vitermine

Vitermine cioccolato, il piacere che ti aiuta, è la prima linea di cioccolato nelle farmacie in Italia, qualità che unisce alle proprietà contenute nel cacao principi attivi ed estratti naturali funzionali, senza zuccheri aggiunti.

Bologna 27/03/2009 - Vitermine, propone per la prima volta nelle farmacie in Italia una lineacioccolato con estratti naturali funzionali che rivoluzionerà il modo di consumare e di approcciarsi al cibo degli dei.

È stato a lungo ipotizzato che il consumo di cioccolato possa ridurre il rischio di malattie cardiovascolari grazie alle alte concentrazioni nel cacao di acido stearico e flavonoidi antiossidanti.

Due recenti ricerche condotte dall'università americana di Harward e una dell'Università cattolica di Campobasso hanno sottolineato come l'elevato contenuto di antiossidanti dei semi di cacao, in particolare flavonoidi e altri polifenoli, può avere un effetto positivo sullo stato infiammatorio. Il risultato della ricerca è che le persone che mangiano abitualmente cioccolato di qualità, in quantità moderata risultano avere nel sangue valori di proteina C reattiva sensibilmente più bassi. In altri termini il loro stato infiammatorio viene significativamente ridotto.

Ciò si traduce in benefici quali: un positivo effetto nel contrastare i radicali liberi dannosi per la salute delle cellule, un aiuto nel mantenimento dei corretti livelli di colesterolo LDL nel sangue e vantaggi al sistema cardiovascolare. Se a questo si aggiungono le funzioni già da tempo riconosciute al cioccolato come quella di favorire l'aumento della produzione di serotonina dal noto effetto rilassante e tonico energizzanti dovute a Feniletilamina e Metilxantine (caffeina + teobromina), il quadro delle proprietà benefiche contenute nel cacao è completo.

Cioccolato Vitermine si propone di esaltare queste proprietà del cacao con la creazione di una linea di 6 diversi tipi di cioccolati con 6 diversi gusti e funzionalità che sono:


  • Antiossidante fondente 60% al gusto di tè verde che contiene pappa reale ed estratti di tè verde erooibos
  • Tonico energizzante fondente 70% al gusto cannella e vaniglia con estratti di guaranà e ginseng
  • Buonumore cioccolato al latte al gusto di miele di castagno con estratti di passiflora, rosa canina e rhodiola
  • Pro circolazione fondente 70% gusto frutti rossi con cranberry ed estratti di vite rossa e mirtillo
  • Più memoria cioccolato al latte al gusto nocciola con fosfolipidi e Omega 3
  • Digestivo cioccolato fondente 60% al gusto di zenzero e pepe bianco con fermenti probiotici ed estratto di papaya.

Le formule dellíintera gamma sono studiate per unire in perfetta sinergia le proprietà delle erbe officinali con la funzionalità di specifici ingredienti attivi per rispondere alle nuove esigenze di prevenzione e salute in modo naturale e non aggressivo come è nella filosofia del prodotto Vitermine. A questo occorre aggiungere che la qualità del cioccolato è garantita dai ì Maestri del cioccolatoî che con una sapiente lavorazione hanno miscelato cacao di qualità superiore, per ottenere 6 tavolette lavorate artigianalmente, per deliziare i golosi del cibo degli dei.

Per informazioni:
Martina Valentini +39.338.91.80001 m.valentini@mdim.it
Filippo Pinelli+39.393.998.66.19 f.pinelli@mdim.it
MdiM per Coswell

Chiudi

CIOCCOLANDO 2009 - I giorni più dolci dell'anno

Cioccolatomodica.it - CIOCCOLANDO 2009

Praline e tavolette, creme e cioccolatini, ma anche cioccolata calda e uova pasquali.

Il cioccolato in tutte le sue forme e golose varietà sarà protagonista di "Cioccolando 2009", la manifestazione interamente dedicata al cioccolato che dal 13 al 15 marzo animerà il comune di Limana, nel Bellunese, con numerose iniziative rivolte a grandi e piccini.

Giunta ormai alla terza edizione, la manifestazione vedrà il Mastro cioccolataio limanese Mirco Della Vecchia realizzare assieme ai suoi collaboratori la scultura in cioccolato più grande al mondo per partecipare al Guinness World Records. Il tentativo di entrare nel Guinness dei primati è solo uno dei numerosi appuntamenti inseriti nel ricco programma che per un intero week-end coinvolgerà appassionati ed esperti di cioccolato: dalla Gran cena di gala che venerdì 13 marzo aprirà la manifestazione con menu a base di cioccolato proposto dall"Associazione cuochi italiani, ai laboratori per scoprire le proprietà del "cibo degli Dei"; dall'incontro con l"arte nell"ex-tempore di cioccolato, al meeting di aggiornamento per nutrizionisti e docenti delle scuole alberghiere.

Non mancheranno le occasioni per diventare protagonisti e mettersi alla prova, con la Gara di torte, il Campionato individuale studentesco di scacchi su scacchiere in ciocccolato, la gara eliminatoria per il "Campionato italiano baristi 2010" e il Torneo Gran prix Regione Veneto " Chocolate Cake" riservato alle scuole alberghiere della regione. Stand espositivi ed enogastronomici faranno da cornice ai laboratori di lavorazione e decorazione del cioccolato, alle dimostrazioni e degustazioni, ai momenti di musica e spettacolo.

Per turisti e visitatori "Cioccolando 2009" diventerà una nuova occasione per conoscere il comune di Limana, porta di accesso alla Valbelluna e ai suggestivi scorci delle Prealpi e delle Dolomiti bellunesi, e scoprirne le bellezze: dall"incontro con le tradizioni e i sapori locali agli itinerari culturali e artistici sui luoghi che ispirarono lo scrittore Dino Buzzati.

La manifestazione è organizzata da Comune di Limana, Mirco Della Vecchia, Comunità montana Val Belluna, Associazione Pro Loco Limana, in collaborazione con Flashfactory, Fund Cocoa Organization onlus e Fine Chocolate Organization, con il patrocinio della Provincia di Belluno e della Regione Veneto.

Per informazioni:
Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica, Comune di Limana
tel. 0437 966120;
fax 0436 966166;
e-mail: turismo.limana@valbelluna.bl.it; www.cioccolando.eu

Ufficio stampa Cioccolando 2009

Chiudi

La band iblea TrinaKant rappresenterà l'Italia a Cracovia nel concerto in ricordo della Shoah

Cioccolatomodica.it - TrinaKant Shoah

Modica, 18/01/09

La musica ebraica dei TrinaKant farà da colonna sonora alla quinta edizione del "Treno della Memoria". Sabato 24 gennaio, alla Stazione centrale di Milano, la band iblea inaugurerà la manifestazione con un concerto alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Il "Treno della Memoria" è un'iniziativa organizzata con il patrocinio del Ministero della Cultura e della Presidenza della Repubblica nell'ambito delle manifestazioni legate alla "Giornata della Memoria". La band, composta da Giuseppe Sarta (voce e fisarmonica), Carmelo Garofalo (clarinetto e seconda voce), Salvo Puma (chitarra acustica), Sergio Battaglia (sax soprano e contralto), Giovanni Blanco (basso e contrabbasso) e Sergio Spadola (batteria e percussioni), dopo il concerto inaugurale, salirà sul "Treno della Memoria" diretto in Polonia e rappresenterà l'Italia nel concerto conclusivo, il 26 gennaio al "Centrum Kultury Rotunda" di Cracovia.

Il gruppo, nato a Modica nel 2006 sotto la direzione artistica di Sergio Spadola, ha rielaborato in chiave etnico-jazzistica brani della tradizione ebraica per lo più chassidica senza stravolgerne la bellezza e le caratteristiche fondamentali: il senso dolente della diaspora ma anche la gioia e la vitalità di un popolo che non vuole perdere la speranza. Il "Treno della Memoria" Milano - Cracovia rappresenta un percorso educativo per far conoscere ai giovani il dramma dell'umanità offesa e di un popolo sterminato dalla follia della guerra. Il viaggio farà tappa al campo di concentramento e di sterminio di Auschwitz-Birkenau, simbolo incancellabile della tragedia della Shoah. Tra le varie iniziative, sono previste anche testimonianze di ex deportati e incontri di approfondimento sulla storia, la cultura e le tradizioni del popolo ebraico.

Chiudi

Comunicato stampa: Fine Chocolate Organization

Cioccolatomodica.it - Fine Chocolate Organization

18 DICEMBRE 2008

Sempre più amati i prodotti tradizionali nelle varianti al cacao e al cioccolato. Sotto controllo i prezzi, invariati rispetto al 2007.

Natale e Capodanno sono alle porte. È tempo di regali, festeggiamenti e, soprattutto, grandi abbuffate in compagnia di parenti e amici.

Maratone culinarie che, in ogni tavolata che si rispetti, si conclude rigorosamente con un campionario infinito di dolci, torte e leccornie di ogni genere. Ogni regione, in fatto di dolci natalizi, ha le sue irrinunciabili tradizioni. Ma in ogni caso dal nord al sud dello stivale sono immancabili una moltitudine di golose varianti al cioccolato che, anche nei giorni di festa, si conferma uno dei principi delle tavole e dei "dolci sogni" degli italiani. Torrone al cioccolato, panettoni e pandori farciti con creme al cioccolato, tronchetti e biscotti al cacao. Sono solo alcuni dei prodotti più tipici del Natale. L'Antica Barbagia, laboratorio di Aritzo (Nuoro), produce uno dei torroni artigianali più famosi d'Italia. Tra le golose declinazioni, che legano la tradizione del torrone alle produzioni del territorio, ci sono il Torrone Extra alle Mandorle con Miele Sardo di Castagno e il Torrone Extra alle Mandorle al liquore di Mirto, vere e proprie specialità, esportate in tutto il mondo da Danilo Casu, artigiano che ha sapientemente sperimentato nuove interpretazioni del tipico torrone.

Ma oltre ai dolci tradizionali, vogliamo proporre qualche idea nuova e curiosa, ovviamente al cioccolato, scovata tra gli artigiani della Fine Chocolate Organization e ideale per imbandire le tavole natalizie o anche per regalare agli amici o ai parenti.

Cioccolatomodica.it - babbo natale al cioccolato

In tema decisamente natalizio sono i "Babboni" di Natale al cioccolato, realizzati da Mirco Della Vecchia nella sua cioccolateria di Limana (BL), ideali per lotterie o per regalare agli amici, ma anche per "addobbare" le tavole natalizie.

Altro prodotto d'eccezione, ottimo come originale regalo o come cadeau da portare in occasione di cene o serate con amici e parenti, è Cittacolato, ideato da Dante Bianchi, titolare della Monteccone Cioccolato a Torino.

"Si tratta di una tavoletta su cui riproduciamo il reticolo della piantina di varie città - ci ha spiegato Dante Bianchi - e con i nomi delle vie stampati sulle bustine trasparenti esterne. Questo prodotto ha vinto il primo premio nel concorso di food-desing a CioccolaTò 2007 nella versione "Torino 100 grammi". Ora abbiamo a disposizione anche Torino 500 g, Milano 500 g e Venaria Reale, ma su ordinazione possiamo realizzare anche le piantine di altre città. E' disponibile sia in versione fondente, sia al latte".

Per degustare durante le serate natalizie in compagnia, o da regalare agli amici più golosi, sono eccezionali anche le classiche praline, meglio però, se particolari e associate ai prodotti tipici del territorio, come quelle prodotte da Arlotti e Sartoni di Bologna.

"Per fare alcuni esempi - ha illustrato Giuseppe Sartoni - la nostra azienda è specializzata nella preparazione di praline fatte a mano con le ciliegie di Vignola, i marroni di Castel del Rio, i pistacchi di Bronte, le scorze d'arancia siciliane, l'aceto balsamico modenese, le nocciole piemontesi e altro ancora. Ci inoltriamo anche in prodotti dedicati come le praline al Parmigiano Reggiano, le praline all'olio extravergine d'oliva, le praline alla marmellata di funghi e le praline al miele".

Un prezioso connubio tra tradizioni lombarde e siciliane viene offerto dalla Gelateria Pasticceria Trinacria, di Lecco che propone una collezione dai gusti sobri ed eleganti, legata ai dolci che caratterizzano il Natale, il Panettone, la Veneziana ed il Pandoro, tutti rigorosamente di fattura artigiana e lavorati a mano ad uno ad uno, per offrire al cliente la massima professionalità unita alle migliori materie prime. Completano la linea i cioccolatini a marchio "il cioccolato di Marco", il torrone di mandorle,nocciole e pistacchi, i dolci di marzapane e i datteri e le noci ricoperte di cioccolato.



PREZZI E DATI


Sotto controllo i prezzi. Nonostante l'aumento dei costi delle materie prime e dell'energia, i pasticceri artigiani si sono impegnati a mantenerli invariati rispetto allo scorso anno. Per panettoni e pandoro artigiani oscillano tra 15 e 20 euro al Kg. Per il torrone il costo va da 10 a 13 euro al Kg.

In Italia - secondo i dati di Confartigianato - le pasticcerie e i panifici artigiani sono quasi 45.000, danno lavoro a 166.000 addetti e dal 2003 ad oggi sono aumentati del 14,6%. Rappresentano l'87,7% del totale delle aziende del settore dolciario.

La passione degli italiani per i dolci artigiani è testimoniata anche dal fatto che il nostro Paese contende alla Francia il primato per la diffusione di forni e pasticcerie: in Francia vi sono 72 imprese di questi settori ogni 100.000 abitanti, in Italia 66 imprese ogni 100.000 abitanti. Seguono a grande distanza paesi come la Spagna, con 24 imprese ogni 100.000 abitanti, e la Germania, 18 imprese ogni 100.000 abitanti.

Nella classifica delle Regioni più "dolci d'Italia", al primo posto vi è il Piemonte, regione leader per la varietà della produzione con 24 specialità tradizionali in cui la nocciola è l'immancabile ingrediente.

Segue, con 21 ricette tipiche, la Sicilia, patria della mandorla e terra d'origine del cioccolato. Terzo posto ex aequo per Emilia Romagna, Puglia e Sardegna, custodi anch'esse di un'antica esperienza dolciaria.


Per informazioni:
Ufficio Stampa Fine Chocolate Organization - Tel e Fax: 800.033.719
press@finechocolate.org - Martina Valentini Cell. 338.91.80.001
Martina Valentini - Segreteria Fine Chocolate Organization
Office: +39.800.033.719 - segreteria@finechocolate.org

Chiudi

Dir'arte - Abstrait in mostra

Cioccolatomodica.it - Abstrait in mostra

11 DICEMBRE 2008

Leggete voi stessi l'invito cliccando sull'immagine qui a fianco.

Chiudi

Eurocholate dilaga in Svizzera.
Guarducci ne combina un'altra: dopo Perugia, Varese, Modica, anche Lugano

Lui sorride, nel freddo polare del choco-market delle bancarelle in piazza Monte Grappa, e si gode la battuta: "Sono riuscito a portare Eurochocolate in Svizzera: è un pò come vendere il ghiaccio agli eschimesi, no? Loro consumano 12 chilogrammi di Cibo degli Dei l'anno, noi siamo a circa un terzo... loro hanno inventato l'industria dolciaria a metà Ottocento, eppure non avevano neppure una manifestazione dedicata a tavolette e praline. Siamo arrivati noi italiani a proporgliela, e si è fatto l'accordo!". A parlare è l'architetto Eugenio Guarducci, l'appassionato di cioccolato, nonchè titolare dell'unico "choco-hotel" al mondo, in quel di Perugia, che nel 1994 è passato da Slow Food e dalle manifestazioni sul vino a quelle sul cioccolato, inventando un filone che ormai è dilagato in tutta Europa. In questi giorni a Varese è in corso "Ciok & Va", dedicata alla "cultura del cioccolato", con mostre e incontri di vario genere, come la presentazione di libri organizzata da Varese News con Stefania Radman - oltre al solito mercatino in piazza - e si chiuderà stasera, lunedì 8 dicembre. È alla seconda edizione, mentre la rassegna di Perugia ha raggiunto la 14a edizione con afflussi da record (si sfiora il milione di presenze), mentre a Modica - polo del cioccolato in Sicilia - continua ormai da anni. Ma il vero colpo di Guarducci è "Eurochocolate Swiss", che si svolgerà a Lugano dal 26 al 29 marzo 2009, in collaborazione con la Città di Lugano, Lugano Turismo e Isicom eventi. Va ricordato che Guarducci (nella foto accanto il gianduiottone a Varese) è una inesauribile fonte di idee e slogan, tanto da aver inventato tanti "concept" attorno al cioccolato. Eccone una piccola antologia: "Pelici e fondenti" nel 1998, "Pralina a mano armata" nel 2001, "Ciok si gira" nel 2002, "Chocolate Passion" nel 2003, "La città del cioccolato" nel 1004, "Chokolate Revolution" nel 2005, "Costruttori di dolcezze" nel 2006 (nella foto accanto un laboratorio con bambini a Varese). Adesso ha fondato una società che cura eventi di ogni genere, rigorosamente sponsorizzati da aziende private e sostenute da enti pubblici. Un esempio per tutti? Dal 19 al 22 marzo 2009 a Perugia si terrà Breakfest, dedicato a tutto ciò che riguarda l'Italia nel rito del risveglio, dalla prima colazione al giornale alle cure del benessere. Si vedrà se nonostate la crisi tutto ciò reggerà anche nel 2009. Intanto gli svizzeri sono un buon bottino per Guarducci. Ci aveva provato con i russi, ma dopo essere stato accolto in Piazza Rossa con tutti gli onori, racconta, non hanno poi trovato i fondi. Ora il presidente dei Eurochocolate sta guardando all'immenso mercato cinese, dove si deve ancora scoprire il cioccolato.
Chissà.
Per ora, speriamo di riuscire a far conoscere il cioccolato italiano agli svizzeri.

Chiudi

Eurochocolate Si Svolgerà, Parola Del Vicesindaco Scarso

Cioccolatomodica.it - Eurochocolate Si Svolgerà

05 DICEMBRE 2008 - dal sito RADIO RTM - articolo di Loredana Modica

Eurochocolate si svolgerà. Il vice sindaco, Enzo Scarso, smentisce le voci che si sono rincorse in questi giorni, sulla ipotesi di rinunciare alla manifestazione di primavera. "Si sta lavorando in questi giorni per verificare eventuali correttivi da apportare all'importante avvenimento – spiega Enzo Scarso - al fine di consentirne una continua crescita ed una sempre migliore capacità di attrattiva turistica, compreso il periodo di svolgimento. Sono in corso interlocuzioni con il patron, Eugenio Guarducci, per verificare se sussistono tutte le condizioni per proseguire sul percorso già tracciato o se è più opportuno tracciare un nuovo solco. L'amministrazione, effettuate tutte le riflessioni necessarie e ascoltati tutti coloro i quali avranno parte attiva nel processo di partecipazione alla manifestazione, adotterà le opportune determinazioni. Un momento di riflessione importante sarà dato dall'incontro che si svolgerà a brevissima scadenza , in prosecuzione di uno precedente e che ha dato ottimi risultati, nel corso del quale ci si occuperà, assieme agli operatori alberghieri ed enogastronomici della città, della questione e la si affronterà con quanta più lungimiranza possibile". Il sindaco, Antonello Buscema, ed il suo vice, hanno già attivato, assieme agli assessorati interessati all'organizzazione della manifestazione, tutti gli uffici competenti in modo da essere pronti a fronteggiare ogni scelta che verrà assunta, ed ottimizzare ogni tipo di impegno, anche in considerazione della ferma necessità, di ridurre al minimo le spese che l'ente pubblico deve sostenere e della già manifestata disponibilità da parte di alcuni imprenditori a sponsorizzare l'iniziativa.

Chiudi

Olio di oliva, cioccolato e burro di cacao - Un incontro possibile

FINE CHOCOLATE ORGANIZATION - 22 Nov 2008 -: Praline e tavolette all'olio extravergine di oliva per un mix di sapori indimenticabile

Olio d'oliva e burro di cacao: due grassi vegetali dalla consistenza e dalle caratteristiche diverse, ma in ogni caso importanti per la nostra alimentazione e molto presenti sulle nostre tavole. Il primo come condimento di alta qualità della tradizione mediterranea, nel vivo della produzione proprio nel mese di novembre con il "rito" della raccolta delle olive. Il secondo come componente essenziale del cioccolato di alta qualità, da sempre prelibatezza irrinunciabile per grandi e bambini e che la Fine Chocolate Organization si adopera per tutelare e valorizzare.

Ma quali caratteristiche hanno in comune? In cosa si differenziano? Qual è la funzione e l'importanza per il corretto funzionamento del nostro organismo? La cosa certa che possiamo sottolineare è che, nelle giuste dosi, sono alimenti essenziali per il nostro organismo e che è assolutamente sbagliato demonizzarli, così come spiega il Prof. Pietro A. Migliaccio[1].

I grassi insieme a proteine e carboidrati, sono macronutrienti fondamentali per il corretto funzionamento del nostro organismo. Apportano acidi grassi che non vengono sintetizzati dall'organismo e che sono detti essenziali quali l'acido oleico e linoelico; favoriscono inoltre l'assorbimento delle vitamine liposolubili (vitamine A, D, E, K) e dei carotenoidi.


spiega il Prof. Migliaccio.

Tutti i grassi sono uguali sul piano dell'apporto energetico ma sul piano della qualità possono essere molto diversi; infatti la loro composizione chimica e in particolare quella degli acidi grassi varia e ciò può avere effetti importanti sullo stato di nutrizione e di salute dell'uomoî. Le qualità benefiche dell'olio extravergine di oliva, consumato in giuste dosi, sono ormai ampiamente riconosciute grazie alla sua composizione caratterizzata dal 14,5% di acidi grassi saturi, dal 73% di monoinsaturi e dal 7,5% di polinsaturi che agisce positivamente sulla composizione dei lipidi ematici abbassando il colesterolo totale e aumentando l'HDL-colesterolo, cioè quello "buono".


continua il prof. Migliaccio

Sebbene il burro di cacao abbia una composizione e caratteristiche differenti rispetto all'olio extra vergine di oliva, è migliore di numerosi altri grassi vegetali usati in campo alimentare. "Il burro di cacao contiene il 60% di acidi grassi saturi, il 35-40% di monoinsaturi e il 2% di polinsaturi, ma ha il pregio di non contenere grassi nella forma trans o idrogenati. Fra gli acidi grassi saturi che lo costituiscono è presente soprattutto l'acido stearico, acido grasso saturo a catena media, che quindi ha un basso potere aterogenico in quanto non aumenta i livelli di colesterolo LDL ossia il cosiddetto "colesterolo cattivo". Il burro di cacao può essere considerato sicuramente migliore di alcuni lipidi che abbiano un contenuto maggiore di grassi saturi; è anche migliore rispetto ad alcuni grassi idrogenati o acidi grassi trans che vengono saturati artificialmente e si comportano come grassi saturi con potere aterogenico. Usare altri tipi di grassi vegetali per produrre il cioccolato può far diminuire forse i costi del prodotto ma penalizza le qualità nutrizionali e le caratteristiche organolettiche.


prosegue il Prof. Migliaccio.

Dunque, anche se la Direttiva Europea 2000/36/CE, recepita in Italia con il Dlgs. 178/2003, permette di utilizzare materie grasse vegetali diverse dal burro di cacao entro il limite massimo del 5%, ciò non significa che il prodotto finale abbia effettivamente le stesse caratteristiche e le stesse qualità organolettiche.
Un alimento deve essere valutato e consumato per le sue caratteristiche essenziali e il cioccolato, con le sue specifiche qualità, deve essere mantenuto così com'è, con i suoi componenti originali, le sue tradizioni, i suoi sapori e retrosapori; con i suoi pregi ed anche i suoi difetti. Io preferirei che il cioccolato non subisse sostituzioni dei contenuti che lo caratterizzano anche se norme e direttive lo permettono. Molto spesso il valore di un alimento non è soltanto in relazione ai suoi componenti ed alle loro proporzioni ma anche alle interazioni spesso sconosciute che vi sono tra gli stessi



conclude il Prof. Migliaccio

Olio d'oliva e burro di cacao, dunque, hanno caratteristiche e proprietà diverse, ma forse non tutti sanno che si "possono" incontrare in uno speciale mix di sapori generato da diverse tipologie di tavolette e praline di cioccolato all'olio di oliva.

Cioccolatomodica.it - Giacomo Boidi

Vi segnaliamo la pralina al "Gianduia fondente con olio extravergine d'oliva Toscano e fior di sale", proposta dal Maestro cioccolatiere Toscano Luca Mannori, titolare del Mannori Espace, i "Cioccolatini monogusto con ripieno all'olio extravergine di oliva" proposti da Giacomo Boidi, del Laboratorio Artigianale Giraudi di Castellazzo Bormida, le praline "Ciocc'Olio", che uniscono cioccolato fondente di altissima qualità ad una ganache imbevuta di olio extravergine della varietà Frantoio, Leccino e Ascolano proposte da Fabio Lenci, titolare de "Il Cioccolato di Bruco",

Cioccolatomodica.it - L'Argiano" di Forlì

la "Tavoletta al latte 38% al sale di Cervia e olio Brisighello" proposta dai fratelli Gardini titolari della Cioccolateria "L'Argiano" di Forlì.

Un modo nuovo di unire la prelibatezza e le proprietà del cacao, con la qualità e gli effetti benefici dell'olio extravergine di oliva, che insieme a sapori ed emozioni inconsuete ed indimenticabili offre un tocco di benessere al nostro organismo.

[1]Libero Docente in Scienza dell'Alimentazione, Medico Nutrizionista - Dietologo, Specialista in Gastroenterologia, Esperto in Auxologia.


Articolo elaborato con la collaborazione della Dottoressa in Dietistica Silvia Mozzetta

Segreteria Fine Chocolate Organization
Nicola Checcarelli Cell. 339.72.34.724 - Martina Valentini Cell. 338.91.80.001
press@finechocolate.org - Tel e Fax: 800.033.719

Chiudi

Premio Del Volontariato Internazionale 08

Cioccolatomodica.it - Premio Del Volontariato Internazionale 08

22 Novembre 2008 - La difesa dell'ambiente non più preoccupazione solo "da ricchi"

Volontari nel Mondo - FOCSIV il 5 dicembre, in occasione della Giornata Mondiale del Volontariato indetta dalle Nazioni Unite, promuove la XV edizione del Premio al Volontariato Internazionale e, sul tema dello smaltimento dei rifiuti, sceglie una volontaria impegnata nel primo "Centro di trattamento e valorizzazione dei rifiuti plastici" avviato nella capitale del Burkina Faso, Ouagadougou, dalla LVIA, Associazione di solidarietà e cooperazione internazionale da più di 40 anni impegnata in Africa in programmi di lotta alla povertà e promozione dello sviluppo umano.

Roma, 20 novembre 2008. In occasione della Giornata Mondiale del Volontariato indetta dalle Nazioni Unite, Volontari nel mondo - FOCSIV promuove la XV edizione del Premio al Volontariato Internazionale dedicata a quanti si sono contraddistinti per l'impegno contro ogni forma di povertà ed esclusione e per l'affermazione della dignità e dei diritti di ogni donna e uomo, dimostrando così un impegno costante a favore delle popolazioni del Sud del mondo.

La volontaria premiata per questa edizione 2008 è Cristina Daniele, 29 anni e impegnata nel progetto "Proteggere l'ambienteÖValorizzando i rifiuti", avviato dalla LVIA, associata FOCSIV, a Ouagadougou, capitale del Burkina Faso, in partenariato con la Città di Ouagadougou, il supporto di Città di Torino e Regione Piemonte e con un finanziamento della Banca Mondiale, che lo ha premiato nel 2003 nell'ambito del Programma Development Marketplace. Si trattò di un notevole risultato, dal momento che solo i 47 progetti più innovativi furono finanziati, su un totale di 3mila presentati a livello mondiale.

L'evento di premiazione, realizzato in collaborazione con il Segretariato Sociale RAI che ospiterà, come ogni anno, la cerimonia di conferimento del Premio presso la sede RAI di Via Asiago n. 10 a Roma, si terrà il 5 dicembre alle ore 10.00.

La cerimonia, accompagnata dalla proiezione di un video sull'esperienza della volontaria che è stato realizzato da FOCSIV e Segretariato Sociale RAI in collaborazione con il TG1, sarà preceduta da una tavola rotonda sul tema.

In occasione dell'evento, dal 30 novembre al 7 dicembre, sarà attivata anche una campagna di sms solidali (48585) per raccogliere fondi da destinare alla formazione dei volontari internazionali.

Tra i presenti, Guido Bertolaso, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Piero Marrazzo, presidente della Regione Lazio, Monsignor Karel Kasteel, Segretario del Pontificio Consiglio 'Cor Unum' e Don Sciortino, Direttore di Famiglia Cristiana, media partner dell'evento, al fianco di Sergio Marelli e Umberto Dal Maso, rispettivamente Direttore e Presidente di Volontari nel mondo - FOCSIV, di Carlo Romeo, Direttore del Segretariato Sociale Rai e della volontaria LVIA premiata, Cristina Daniele.

Il tema scelto per questa edizione è quello della sostenibilità ambientale, in particolare nella gestione dei rifiuti, in ragione dell'attualità dello stesso sia a livello nazionale che internazionale.

"C'era un tempo in cui la difesa dell'ambiente era vista da molti come una preoccupazione "da ricchi", come un lusso incompatibile con l'esigenza dello "sviluppo" - dice Sergio Marelli, Direttore Generale di Volontari nel mondo FOCSIV -. Questa idea è stata smentita drammaticamente dai fatti, avvenuti anche qui in Italia, dove la gestione dei rifiuti si presenta come un problema di stretta attualità. Tuttavia, sono soprattutto i Paesi impoveriti a pagare i prezzi umani più alti per il degrado ambientale, l'inquinamento, la dissipazione delle risorse naturali, conseguenze della mancanza di risorse economiche a loro disposizione ma anche di comportamenti e stili di vita propri dei paesi industrializzati".

Nel primo Centro di valorizzazione dei rifiuti plastici di Ouagadougou, un'associazione di 30 donne, a cui la LVIA ha fornito formazione tecnica e gestionale, ricicla ogni mese 4 tonnellate di rifiuti di plastica: il Centro paga 30 franchi CFA al chilo (0,04 euro) i rifiuti portati dalla popolazione, che li raccoglie dalle strade. Così, non solo l'ambiente viene ripulito, ma i rifiuti diventano una fonte di reddito importante per i più poveri. Le 30 donne impiegate nel Centro puliscono e trasformano i rifiuti in granulato, che poi vendono a imprese locali che con questo producono oggetti finiti, come sedie e tubature. Dal 2006 inoltre, con la collaborazione dell'Istituto Fratelli della Sacra Famiglia di Chieri, Assocomaplast, Centro Artigianale Sainte Famille di Sa‚ba e il supporto della Regione Piemonte, si è avviata la produzione di kit scolastici: righelli, squadrette, goniometri e normografi in plastica riciclata che sono venduti sul mercato locale e utilizzati nelle scuole per l'educazione ambientale

Un circolo virtuoso e in grado di auto-sostenersi, in cui la raccolta è sinonimo di minor inquinamento e fonte di reddito per i raccoglitori, la lavorazione e il riciclaggio dei rifiuti divengono fonte di lavoro stabile per le donne e una risorsa capace di dinamizzare l'economia e i prodotti realizzati con plastica riciclata divengono uno strumento di sensibilizzazione nelle scuole. Il successo del progetto è stato sancito del resto anche da UN-Habitat che insieme alla Municipalità di Dubai lo ha selezionato tra le buone pratiche nell'ambito del Dubai International Award.

L'evento ha ricevuto il patrocinio della Regione Lazio, della Provincia e del Comune di Roma ed è supportato da Green Accord, Associazione culturale per la salvaguardia del creato, nata per stimolare l'impegno di tutti gli uomini di qualsiasi credo e confessione religiosa, sul tema della salvaguardia della natura.

Greenaccord opera ormai da anni al servizio del mondo dell'informazione, attraverso forum nazionali ed internazionali, allo scopo di sollecitare una riflessione laica ed approfondita attraverso un dibattito continuativo sul ruolo e la responsabilità del giornalista nei confronti delle tematiche ecologiche, per sviluppare un discorso che si allarghi dalla semplice sfera deontologica professionale del giornalista a quella etico-sociale.

Chiudi

VI Forum Internazionale Dell'informazione Per La Salvaguardia Della Natura
"Ambiente E Sviluppo Per Il Sud Del Mondo"

Greenaccord

Domus La Quercia - Viterbo, 25-28 NOVEMBRE 2008 - Sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica

"Ambiente e sviluppo per il Sud del Mondo", è questo il tema del VI Forum Internazionale dell'Informazione per la Salvaguardia della Natura organizzato da Greenaccord che si svolgerà dal 25 al 28 novembre a Viterbo, presso la residenza storica Domus La Quercia. Il Forum Internazionale, che per la prima volta si tiene nella città di Viterbo, dedicherà particolare attenzione all'area africana, a quella asiatica e a quella sudamericana.

Cioccolatomodica.it - Ambiente e sviluppo per il Sud del Mondo

L'evento sarà una grande occasione per stimolare un confronto approfondito sui modelli di sviluppo mondiale adottati finora, sulle loro problematicità dal punto di vista di ambiente e territorio, con particolare riferimento alle controverse interconnessioni tra problemi ambientali e nuove forme di povertà.

Partendo dal concetto che il degrado ambientale produce povertà e che la povertà, a sua volta, genera degrado ambientale, al Forum interverranno personalità importanti del mondo scientifico, economico e della comunicazione, che illustreranno le loro specifiche ricerche sul tema.

I relatori si confronteranno con gli oltre 100 giornalisti presenti, sul rapporto tra sviluppo e ambiente, sui limiti delle risorse, sulle connessioni tra cambiamenti climatici e povertà, e in generale su come conciliare benessere e progresso senza che l'ambiente ne risulti danneggiato.

Il Forum si aprirà martedì 25 novembre con il saluto delle autorità presenti e nella successiva sessione mattutina vedrà gli interventi di Sergio Marelli, Direttore Generale Focsiv, e Walden Bello, Premio Nobel Alternativo nel 2003 e Direttore Esecutivo del ìFocus on the Global Southî di Bangkok, che illustrerà la relazione ìI limiti delle risorse per alimentare lo sviluppoî.

Nella sessione pomeridiana sono previsti gli attesi interventi di Diadiè Dagnoko, ex ministro della cultura del Mali e coordinatore del World Social Forum e Antonio Bertolotto, presidente Marcopolo Environmental Group, che illustrerà il ruolo che puÚ avere la tecnologia per coniugare ambiente e sviluppo nel sud del mondo. Mercoledì 26 si discuterà delle sfide per il futuro del sud del mondo e, in particolare, di proposte e soluzioni.

Tra i vari interventi ricordiamo quello di Sergio Castellari, con la relazione ìCambiamenti climatici e povertàî, Franco Pasquali, Segretario Generale della Coldiretti, che illustrerà la controversa relazione tra bioenergie e alimentazione, e Joseph Tainter, capo del Dipartimento di Ambiente e Società alla Utah State University, che svilupperà la relazione ìCome superare il modello che condanna il sud del mondoî.

Le giornate di giovedì e venerdì, invece, saranno rivolte in particolare al confronto e al dibattito sulla comunicazione ambientale e su come proporre un'informazione sull'ambiente corretta e precisa, ma anche coinvolgente e propositiva.

Interverranno numerosi personaggi di spicco del mondo della comunicazione, ma anche alcuni giornalisti che, in rappresentanza dei vari continenti, presenteranno i progetti del Network Greenaccord che, ormai da diversi anni, si sta impegnando per cercare di ìformare i formatoriî e promuovere un'informazione ambientale seria e puntuale.


per informazioni:
Ufficio stampa Greenaccord, Nicola Checcarelli 339 7234724, Martina Valentini 338 9180001
press@greenaccord.it www.greenaccord.org

Chiudi

Bufala sulla cioccolata

Cioccolatomodica.it - Bufala sulla cioccolata

12 Giugno 2008 - Quindicinale "La Pagina"- articolo di Concetta Bonini

Leggete voi stessi la notizia dalla pagina cliccando sull'immagine qui a fianco.
buona lettura

Chiudi

Speciale dedicato a Eurochocolate Modica 2008

Cioccolatomodica.it - Bufala sulla cioccolata

12 Maggio 2008 - Quindicinale "La Pagina" - Articoli di C.Bonini, Alberto Cuma, "Lum"

Leggete voi stessi le notizie dalle pagine cliccando sulle immagini qui a fianco.
buona lettura

Cioccolatomodica.it - Eurochocolate con 15000 euro
Cioccolatomodica.it - Dagli Aztechi a Modica
Chiudi



Vai alla pagina:  7  -  6  -  5  -  4  -  3  -  2  -  1